Mia zia mi fa arrapare ogni volta che la vedo e un giorno nota il mio cazzo arrapato e mi chiede di spogliarmi per iniziare a succhiarlo e a metterselo dentro

26625 Visualizzazioni

La zia prorompente

Mi chiamo Antonio, ho 25 anni e sono di Palermo. Vivo con i miei genitori, e in casa mia c’è sempre mia zia, che ha un bel rapporto con mia mamma e gli viene spesso a fare compagnia. Il fatto particolare è che mia zia è una gran gnocca. Ha un paio di tette molto grosse e naturali e puntualmente si veste sempre molto provocante. Purtroppo sono nell’età nella quale appena vedo un paio di tette mi arrapo tantissimo, quindi ogni volta che la vedo, e vedo le sue tette il mio cazzo diventa gigantesco. Un giorno mi capita che eravamo in cucina e guardandola il cazzo diventa duro, e si vedeva tutto dai pantaloni. A quel punto mia zia mi chiede che cosa avessi e io molto imbarazzato le confesso che mi fa arrapare.

Io, la zia e mia cugina

In casa quel giorno c’era anche mia cugina, che quando sente questi discorsi, scende in salotto e chiede cosa stesse succedendo. A quel punto la zia le chiede di spogliarsi e la stessa cosa chiede a me. io mi abbasso i pantaloni, non mi tolgo la maglietta e mi siedo sul divano. Il cazzo era talmente duro ce quando la zia si avvicina mi fa in complimenti per la durezza. Iniziano a spompinarmi, insieme, godo come un maiale e la zia è davvero brava. Una volta che il cazzo era duro, quest’ultima ci si siede sopra e inizia a cavalcarlo. Insomma, una scopata pazzesca che finisce con la mia sborrata sulla faccia di mia cugina e di quel troione di mia zia.

[neverblock idzone=2953750]

[neverblock idzone=2952686]