Mi scopo il mio capo in ufficio. Mio marito pensa che io sia carica di lavoro, invece sono solo piena di cazzo.

6706 Visualizzazioni

Segretaria maiala

Sono la segretaria di un avvocato da qualche anno. All’inizio era un rapporto del tutto professionale, ma poi l’interesse è diventato evidente da parte di entrambi. Ogni mattina cercavo di essere più provocante indossando vestiti sempre più corti e con un trucco sempre più aggressivo. Lui ha notato tutto e ha iniziato a farmi sempre più complimenti.

Un giorno durante la giornata lavorativa mi ero volutamente messa a pecorina sulla sua scrivania mentre gli stavo mostrando dei documenti. La mia gonna minuscola si è alzata e lui ha avuto modo di guardare il mio culo in mezzo a cui passava solamente un minuscolo perizoma.Mi ha messo una mano sul culo, poi l’ha fatta scivolare sotto alla gonna e ha iniziato a toccarmi la fica.

Scopata dopo il lavoro

Le sue mani sono scivolate nella mia mutandina e hanno iniziato a penetrarmi la fica. Ero completamente bagnata e avevo voglia di succhiarglielo e di farmi scopare da lui. Solo per qualche istante ho pensato a mio marito che mi stava aspettando a casa, poi quel cazzo grosso nella fica mi ha fatto dimenticare tutto. Mi sono fatta sbattere sul divano della sala d’attesa dopo la chiusura dello studio. Dopo quella volta ogni giorno abbiamo scopato e scopato.