Mi piace andare a puttane. Sono ricco da fare schifo e solo le troie professioniste riescono a soddisfare i miei desideri.

7441 Visualizzazioni

Vizi e capricci

Provengo da una famiglia ricca e scegliendo di fare l’imprenditore le mie tasche si sono riempite ancora di più. Diciamo che sono ricco da fare schifo e che questi soldi li posso usare tutti per soddisfare i miei vizi e i miei capricci. Vivo in una villa enorme, non mi faccio mancare niente. Non ho mai voluto sposarmi né avere dei figli, non voglio condividere con nessuno le mie ricchezze.

Quando le donne scoprono che sono pieno di soldi iniziano a pensare a mille modi per incastrarmi e fottersi tutte le mie ricchezze. Mi annoia quasi andare nei locali a rimorchiare, innanzitutto perché so che le donne sono tutte delle grandi stronze e poi perché quando scopo lo voglio fare come dico io. Le uniche maiale disposte a fare tutto quello che voglio sono le puttane professioniste.

La prostituta

L’altra sera mi sono portato a casa una biondina con un bel caratterino. La signorina ha iniziato a giocare con me e ha quasi opposto resistenza per mettere in mostra la merce. Ma quando abbiamo iniziato a scopare si è divertita più di me. Gliel’ho messo nel culo a dovere. La porca aveva il culo già sfondato ma io le ho dato il colpo di grazia. Le ho torturato l’ano, proprio come piace fare a me con le donne. Il buco del culo è il paradiso del sesso. Avrebbe dovuto pagare lei me dopo la mia grandiosa prestazione.

[neverblock idzone=2953750]